Domande Frequenti sul Coronavirus

AGGIORNAMENTO AL 18/03/2020

La situazione di emergenza globale causata dal diffondersi del virus COVID-19 preoccupa molti viaggiatori che ci stanno contattando in queste settimane.

Per questo motivo cercheremo di rispondere di seguito alle principali domande e dubbi che ci vengono posti.

Le informazioni di seguito riportate, verranno aggiornate in base all’evolversi della situazione.

Se hai prenotato un viaggio, per prima cosa ti consigliamo di controllare costantemente gli avvisi relativi al tuo paese di destinazione (compresi gli eventuali paesi in cui dovresti fare scalo) sul sito del Ministero degli Affari Esteri www.viaggiaresicuri.it.

Un nostro consiglio personale: sappiamo che in questo momento riuscire ad avere una risposta da parte del vettore/agenzia è quasi impossibile. Tenete presente che probabilmente riceverete una comunicazione dell’eventuale annullamento dei servizi turistici a ridosso della partenza; in quel caso il vettore/agenzia vi darà indicazioni su come ottenere un rimborso o come riprogrammare il viaggio.

PRIMA DI PARTIRE

  • l’Art.28 del Decreto Legge 2 Marzo 2020 n.9 stabilisce che le persone che hanno acquistato un titolo di viaggio in Italia avente come destinazione uno Stato estero, alle quali sia impedito o vietato l’arrivo in ragione della situazione emergenziale epidemiologica da COVID-19, devono comunicare immediatamente la situazione al vettore (entro il limite massimo di 30 giorni dalla data prevista per la partenza) ed hanno il diritto di ottenere entro 15 giorni da tale comunicazione il rimborso dell’importo pagato per il viaggio o l’emissione di un voucher di pari importo da utilizzare entro un anno.
  • Qualora la tua prenotazione dovesse invece risultare confermata ma decidessi di non partire, ti consigliamo di valutare con il tuo vettore quali sono le tue opzioni e se è eventualmente possibile modificare le date di viaggio. Qualora dovessi posticipare la partenza potremo modificare la tua assicurazione viaggio per adattarla al tuo nuovo programma. In tal caso potrai contattarci via email a viaggisicuri@viaggisicuri.com, indicando il tuo nome e cognome, il numero della tua polizza e le nuove date di viaggio.

DURANTE IL VIAGGIO

Sono coperto se durante il viaggio ho bisogno di ricevere cure mediche poiché ho contratto il coronavirus?

L’assicurazione esclude la copertura in caso di pandemia dichiarata dall’OMS. In questo caso la polizza rimarrebbe comunque valida ed attiva per le altre casistiche coperte dall’assicurazione (es: copertura delle spese mediche in caso di infortunio/malattia non legata al virus).

Sono in viaggio e non mi è stato diagnosticato il coronavirus, ma l’Hotel/Resort nel quale soggiorno è stato posto in quarantena per prevenire la diffusione del coronavirus. Sono coperto per le spese aggiuntive di soggiorno e se perdo il mio volo di rientro prenotato?

No, l’assicurazione purtroppo non copre la quarantena. Se non potrai prendere il tuo volo di rientro, ti consigliamo di metterti in contatto con la Compagnia Aerea per valutare quali sono le tue opzioni.

In questo caso, potrai contattarci via email a viaggisicuri@viaggisicuri.com per valutare la possibilità di estendere la tua polizza che copre le spese mediche all’estero in caso di infortunio/malattia non legata al virus.

Mi trovo in viaggio e mi è stato diagnosticato il coronavirus. Sono coperto se non sarò in grado di prendere il volo di rientro che avevo prenotato?

L’assicurazione esclude la copertura in caso di pandemia dichiarata dall’OMS. La polizza rimarrebbe comunque valida ed attiva per le altre casistiche coperte dall’assicurazione (es: copertura delle spese mediche in caso di infortunio/malattia non legata al virus all’estero).

Sono coperto se, una volta arrivato a destinazione, dovessi essere posto in quarantena dalle Autorità locali a scopo di prevenzione della diffusione del coronavirus?

No, la polizza non prevede copertura nel caso in cui l’assicurato dovesse essere posto in quarantena dalla autorità locali all’estero a scopo preventivo.

Sono coperto dall’assicurazione per rientro anticipato se decido di interrompere il mio viaggio a causa del diffondersi del coronavirus nel paese in cui mi trovo?

L’assicurazione non copre l’interruzione del viaggio a causa del diffondersi del coronavirus.

In caso di malattia grave o infortunio all’estero, non causato dal coronavirus e per il quale non sia possibile proseguire il viaggio programmato, l’assicurazione copre l’interruzione viaggio che deve essere preventivamente autorizzata dalla nostra Centrale Operativa.

Riportiamo infine di seguito alcuni link utili per rimanere aggiornati sulla situazione: